Standard Weimaraner - Bracco di Weimar


Origini:
I suoi antenati sarebbero i cani grigi di San Luigi. All'inizio del XIX secolo alcuni segugi, certamente discendenti dai cani da muta grigi tedeschi, erano allevati alla corte del Duca di Weimar. A questi si aggiunse sangue di Oysel, di Saint Hubert e Pointer, fino a formare il Weimaraner moderno (o cane fantasma così come è anche chiamato). La varietà a pelo lungo resta tuttora piuttosto rara.

Caratteristiche: Può sembrare più leggero del cane tedesco a pelo corto, ma è solamente un'impressione dovuta alle diverse misure del tronco rispetto al Kurzhaar. L'allevamento americano ha creato un Weimaraner dalle caratteristiche comuni al Kurzhaar, mentre i soggetti europei, e ancor più quelli tedeschi, dimostrano forse delle grossolanità derivanti dall'utilizzo rivolto più alla genericità del suo impiego che non al semplice e puro lavoro del cane da ferma.

Carattere: "Il Bracco di Weimar è in genere molto precoce e di facile addestramento. Talvolta, e soprattutto in quelli provenienti da allevamenti tedeschi, si possono incontrare soggetti dal carattere un poco "difficile" verso altri cani, in quanto selezionati esclusivamente per la venatoria. Sul lavoro resta un cane "tuttofare" e ben apprezzato in Europa, anche se in Italia non ha ancora incontrato il successo che merita."

Salute: Ha bisogno di molto moto, meglio se tramite lunghe passeggiate o corse all'aperto. La varietà a pelo corto non richiede particolari cure. Resta in ogni caso un cane piuttosto rustico, preferisce il freddo al troppo caldo, attenzione ai colpi di calore.

 

ORIGINE: Germania

UTILIZZO: cane da caccia polivalente

CLASSIFICAZIONE FCI

  • Gruppo 7 : Cani da ferma
  • Sezione 1.1: Cani da ferma continentali tipo bracco 
  • Con prova di lavoro

 

ASPETTO GENERALE: cane da caccia di taglia media o grande, adattata a cane da ferma, asciutto, molto muscoloso, ma di belle forme. Molto forte dimorfismo sessuale.

PROPORZIONI IMPORTANTI: lunghezza del corpo/altezza al garrese 12/11. Distanza della punta del naso dallo stop leggermente maggiore della distanza dello stop dalla protuberanza occipitale. Distanza del garrese dal gomito pressoché uguale a quella del gomito a metà del metacarpo.

TESTA
REGIONE CRANIALE
Cranio:
 in armonia con la taglia del cane e le dimensioni della regione facciale. Più largo nel maschio che nella femmina, ma le proporzioni rimangono uguali. Fronte con evidente solco mediano. Protuberanza occipitale da poco a moderatamente sviluppata. Arcate zigomatica ben visibili.
Stop: molto poco marcato.

REGIONE FACCIALE
Tartufo:
 grande, sovrasta la mascella inferiore, di colore chiaro che tende al grigio verso la parte posteriore.
Musello: lungo e particolarmente potente nei maschi. Visto di profilo da l'impressione di essere pressoché squadrato. La parte della mascella che porta i canini e quella che porta gli incisivi sono ugualmente potenti. Canna nasale rettilinea o leggermente convessa, mai concava.
Labbra: mediamente coprenti, dello stesso colore chiaro del palato. Plica labiale ben marcata.
Guance: molto muscolose e nettamente marcate. Testa asciutta.
Mascelle/denti: mascelle potenti. Dentatura regolare, completa e potente con articolazione a forbice.
Occhi: di colore da ambra chiaro a ambra scuro. Espressione intelligente.Rotondi, in posizione leggermente obliqua, con palpebre perfettamente aderenti.  I cuccioli sono dotati di occhi di colore blu cielo.
Orecchie: larghe e piuttosto lunghe, raggiungono circa la commessura labiale. Attaccatura altra, strette alla base, leggermente arrotondate all'estremità. Quando il cane è attento, sono leggermente girate verso l'avanti e arricciate.

COLLO: di aspetto e portamento nobile, con linea superiore lievemente incurvata. Muscoloso, pressoché cilindrico, non troppo corto, asciutto, diventa più forte verso le spalle e si fonde armoniosamente nel petto.

CORPO
Linea del dorso:
 dal collo leggermente incurvato, per un garrese ben pronunciato, raggiunge il dorso che è relativamente lungo e fermo.
Garrese: ben pronunciato.
Groppa: bacino lungo e mediamente obliquo.
Dorso: fermo e muscoloso, non insellato. Non surdimensionato nella parte posteriore. Un dorso un pò lungo non è un difetto, ma costituisce caratteristica della razza.
Petto: potente, ma non troppo largo. Piuttosto disceso-raggiunge pressoché il livello del gomito-e sufficientemente lungo. Costole ben cinturate senza essere a tonneau, lunghe. Regione sternale ben marcata.
Linea inferiore e addome: leggermente retratti, ma non di levriero.

CODA: attaccatura un poco bassa, al di sotto della linea del dorso, più bassa che nelle altre razze confrontabili. Coda molto ricca di pelo e potente. Pendente a riposo, viene portata orizzontale o leggermente più alta quando il cane è attento o in azione.

ARTI
Arti  "alti ", asciutti, dritti, paralleli, ma non troppo distanziati.

ARTI ANTERIORI
Spalle:
 lunghe, oblique, ben aderenti alla parete toracica e molto muscolose. Buona angolazione dell'articolazione scapolo omerale.
Braccio: obliquo, sufficientemente lungo, potente.
Gomito: sciolto, dritto, non girato né all'interno né all'esterno.
Avambraccio: lungo e dritto.
Carpo: potente, fermo.
Metacarpo: asciutto, leggermente obliquo.
Piedi anteriori: potenti, paralleli all'asse del corpo. Dita bene serrate e arcuate. Le dita mediane più lunghe sono caratteristiche della razza e non costituiscono difetto. Unghie di colore da grigio chiaro a grigio scuro. Cuscinetti ben pigmentati, solidi.

ARTI POSTERIORI
Coscia:
 di lunghezza sufficiente, potente e molto muscoloso.
Grassella: potente e ferma.
Garretto: potente e fermo.
Gamba: lunga, tendini ben visibili.
Metatarso: asciutto, in posizione pressoché verticale.
Piedi posteriori: potenti, con dita ben serrate. Speroni assenti. Il resto come piedi anteriori.

ANDATURE: molto slancio e ampiezza a tutte le andature. Arti anteriori e posteriori paralleli. Al galoppo, falcate lunghe e raso al suolo. Al trotto il dorso resta orizzontale. Ambio non desiderabile.

PELLE: ferma, ben aderente ma senza eccesso.

MANTO
Pelo
Pelo raso: pelo di copertura corto (ma più lungo e denso che nella maggior parte degli altri cani similari), duro, molto spesso, ben coricato. Con o senza presenza di sottopelo.
Pelo duro: pelo di copertura soffice e lungo, con o senza sottopelo, liscio o leggermente ondulato. Pelo alla attaccatura della orecchie lungo e ben cadente. Ammesso pelo vellutato alle estremità delle orecchie. Lunghezza sulle costole da 3 a 5 centimetri, un poco più lungo sotto il collo, sul petto e sul ventre. Più lungo e frangiato sulle natiche. Presenza di un buon fiocco nella coda. Spazi interdigitali pelosi. Pelo della testa meno lungo. Nei soggetti di razza non pura può essere presente un pelo che ricorda un pelo doppio, con pelo di copertura di lunghezza media, serrato, ben adattato, con sottopelo fitto e frange bene sviluppate sulle natiche.
Colore: grigio argento, grigio brunastro, grigio topo, e tutte le sfumature intermedie. La testa e le orecchie sono in generale di colore più chiaro. Macchie bianche non sono autorizzate che in minima misura sul petto e fra le dita. Talvolta sulla metà del dorso vi è una striscia scura più o meno marcata detta "riga di anguilla ". Macchie di colore bruno costituiscono grave difetto.

TAGLIA
Altezza al garrese
Maschi: da 59 a 70 cm. Taglia ideale da 62 a 67 cm .
Femmine: da 57 a 65 cm. Taglia ideale da 59 a 63 cm .

PESI
Maschi: da 30 a 40 kg
Femmine: da 25 a 35 kg

DIFETTI
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità

DIFETTI GRAVI
Forte deviazione dei caratteri sessuali
Forti scarti nella taglia e nelle proporzioni
Difetti importanti nella regione facciale come, ad esempio, labbra molto sviluppate, musello corto o appuntito.
Assenza di più di due PM1 o M3
Difetti delle palpebre soprattutto leggeri e unilaterali
Orecchie manifestamente troppo corte o troppo lunghe, non girate in avanti
Presenza di fanoni; deviazioni importanti della forma o dello sviluppo della muscolatura del collo
Dorso nettamente insellato o di carpa, surdimensionato nel posteriore
Petto a tonneau, insufficientemente disceso o troppo corto. Addome di levriero
Angolazioni insufficienti agli arti anteriori, gomiti girati all'interno, piedi piatti
Andature irregolari, falcate non distese, mancanza di potenza. Ambio
Pelle molto diversa dallo standard, ad esempio troppo fine o troppo spessa
Pelo di lunghezza intermedia fra pelo raso e pelo lungo
Addome o orecchie glabri
Forte presenza di pelo lanoso nella varietà pelo lungo
Pelo manifestamente riccioluto o poco abbondante nella varietà a pelo lungo
Taglia molto diverso dallo standard
Leggeri difetti di carattere

DIFETTI ELIMINATORI
Soggetto assolutamente atipico, troppo pesante o troppo debole
Forti sproporzioni
Cranio assolutamente atipico, in particolare quello simile al bulldog
Regione facciale assolutamente atipica, ad esempio canna nasale fortemente concava
Prognatismo superiore o inferiore, mancanza di più di due denti
Entropion, ectropion
Orecchie palesemente atipiche, per esempio orecchie accartocciate
Fanoni molto marcati
Dorso fortemente insellato o di carpa. Sviluppo fortemente sproporzionato del posteriore
Petto a tonneau, malformato
Arti rachitici o mal conformati
Zoppia cronica nei posteriori
Marcia fortemente contratta a tutte le andature
Malformazioni o aplasie cutanee
Assenza parziale o totale di pelo
Colore diverso dal grigio
Macchie focate brune molto estese
Macchie bianche fuori del petto e dai piedi
Forti differenze dalla taglia standard prevista
Forti difetti di carattere, ad esempio soggetto timido o aggressivo

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

Statistiche

4 utenti online e visite totali